Walk in city: camminata pubblica

OMNE Osservatorio Mobile Nord Est presenta:

WALK IN CITY
Esplorazione a piedi della città di Castelfranco Veneto
con Leonardo Delogu

55

promossa e organizzata da:
Città di Castelfranco Veneto,
Assessorato all’ambiente e alle attività produttive
ULSS 8 Dipartimento di Prevenzione e Promozione alla Salute

in collaborazione con:
Lasciamo il Segno
Zephiro
Art(h)emigra

 

INIZIATIVA GRATUITA
(anche in caso di pioggia)
Informazioni: 0423.735828/735743
fb.: Osservatorio OMNE
http://www.osservatorio-omne.com

Iscrizioni online entro il 1° Giugno
alla mail: omne.ambiente@gmail.com, fino ad esaurimento posti.

Ritrovo giovedì 2 Giugno, alle ore 9,30
di fronte alla Biblioteca Comunale di Castelfranco.
Durata indicativa 6 ore; pranzo al sacco presso Zephiro.
Minorenni accompagnati.

 

Il percorso si snoderà per strade e sentieri di Castelfranco, asfaltati, sterrati ed erbosi, ci saranno scale da salire e discendere, la lunghezza approssimativa di 15 km da percorrere con molta calma in circa 6 ore.

CONSIGLI UTILI:

– scarpe comode da passeggio
– vestiti comodi e a strati che si possono togliere camminando
– k-way in caso di pioggia
– cappello
– almeno un litro d’acqua
– frutta secca e/o cioccolata
– pranzo al sacco
– un telo per sedersi a terra
– un quaderno e una matita
– fotocamera o videocamera

 

“Evitando le vie principali e i più conosciuti luoghi d’attrazione, scegliendo di incamminarsi nelle zone meno frequentate e meno conosciute, si apre una città altra, in ombra un paesaggio inaspettato, improvviso, contraddittorio.

Ci si apre ad una città spesso dimenticata, rimossa, che rivela tutta la sua complessità fatta di architettura residuale, di appropriazioni spontanee, di peculiari forme di abitazione dello spazio urbano.

Questo percorso sotto il cielo di Castelfranco si farà camminando, immergendosi nel paesaggio con passo calmo e leggero, dentro un ritmo lento, rilassato, in accoglienza, con il desiderio di farsi stupire e affascinare ancora una volta dalla forza della propria terra. Corsi d’acqua, campagne, torri, fabbriche abbandonate, antiche pietre e nuovi cementi, sentieri nascosti, passaggi dimenticati, boschi domestici, uomini di marmo e miti…

Nuovi percorsi e vecchi cammini si apriranno sotto i nostri piedi, passo dopo passo per nutrire il cuore, il corpo e il pensiero, per allargare lo spazio della consapevolezza, della conoscenza e della creatività… per aprire nuovi cieli.”

 

Leonardo Delogu è ricercatore sulla relazione
corpo/paesaggio, performer e coreografo.
info: www.casadom.org.