CAMMINATA

LOGO

VENERDì 12 OTTOBRE
CASTELFRANCO VENETO

 

Ore 18.30-21.30:

> CAMMINATA PUBBLICA

COME LE LUCCIOLE
Esplorazione a piedi della città di Castelfranco Veneto con Leonardo Delogu

Una camminata di notte attraverso le vie di Castelfranco Veneto, alla fine della giornata, nel tempo del ritorno a casa,  La notte è il tempo del riposo, dove le cose si depositano, dove si lascia andare la tensione del giorno, e dentro a questo rilascio si apre un mondo sospeso tra realtà  e sogno. Basta fare un passo di lato e addentrarsi nella notte per far si che dal buio emerga un’altra visione della città, un altro popolo che la abita, l’apparizione di un paesaggio inaspettato.

Schermata 2018-09-28 alle 18.22.04.png

INIZIATIVA GRATUITA
(anche in caso di pioggia)
Informazioni: 0423.735729/735828
fb.: Osservatorio OMNE
http://www.osservatorio-omne.com

Iscrizioni online
alla mail: omne.ambiente@gmail.com, fino ad esaurimento posti.

Ritrovo venerdì 12 Ottobre, alle ore 18,30
presso Atelier Meidea, via G. Matteotti 5/C
Durata indicativa 3 ore.
Minorenni accompagnati.

CONSIGLI UTILI:

– scarpe comode da passeggio
– vestiti comodi e a strati che si possono togliere camminando
– k-way in caso di pioggia
– torcia

Leonardo Delogu è ricercatore sulla relazione
corpo/paesaggio, performer e coreografo.
info: www.casadom.org.

 

per info: omne.ambiente@gmail.com

 

 

LEONARDO DELOGU
Lavora come ricercatore sul movimento e il paesaggio, performer e formatore.
Nasce a Narni, in Umbria, nel 1981. Inizia gli studi di teatro nel 2002 con la scuola europea per l’attore realizzata dalla Fondazione Emilia Romagna Teatro per la direzione artistica di Cesare Ronconi e Mariangela Gualtieri del Teatro Valdoca. Qui studia fra gli altri con Danio Manfredini, Catia dalla Muta,Gabriella Rusticali, Carolina Talon Sampieri, Rhuena Bracci. Dopo la scuola entra nella compagnia e lavora praticamente in tutti i principali lavori prodotti fino ad oggi.
Da febbraio 2009 a giugno 2010 fa parte del gruppo di lavoro biennale sulle nuove scritture per la danza contemporanea diretto da Raffaella Giordano. Da questa esperienza fonderà insieme ad altri 11 artisti la famigliafuchè collettivo di giovani attori e danzatori impegnati nello studio del corpo e dell’improvvisazione. Prosegue lo studio sul movimento con la compagnia di danza catalana Malpelo e con Claude Coldy con il quale intraprende la formazione triennale in danza sensibile. Nel 2009 comincia un personale percorso di ricerca con il progetto “Tabula rasa -Tu sei dunque venuto in questa casa per distruggere”.
Nel 2012 apre una nuova fase di lavoro attraverso i percorsi formativi “camminare nella frana” nel 2011 e “Piccola scuola nomade” nel 2012 che confluiranno nell 2013 nel progetto “King” sostenuto da Armunia e Santarcangelo festival del teatro in piazza. Nel 2014 insieme a Valerio Sirna dà vita al progetto DOM. Ha collaborato con il collettivo Strasse ed è artista associato dell’associazione Sosta Palmizi.
Negli anni ha curato molti progetti culturali come ideatore e organizzazione tra cui: associazione demetra/Centro di Palmetta, Ternifestival, Nutrimenti.